Archivo de la categoría: Sin clasificar

ITALIANO: “SACRIFICIO E APPLICAZIONE PER METTERE IN DIFFICOLTÀ IL NAPOLI”

Alla vigilia dell’importante sfida casalinga contro il Maglie da calcio Napoli, il tecnico aquilotto Vincenzo Italiano si è presentato come di consueto nella sala “Capellazzi” del centro sportivo “Bruno Ferdeghini”, per analizzare i temi del match, partendo però dal pareggio esterno ottenuto a Verona: “Il pareggio del “Bentegodi” è stato fondamentale e ottenuto con grande caparbietà, dato che la squadra ha creduto fino alla fine di poter segnare e sono contento che i subentrati abbiano dato un contributo decisivo, perchè è quanto deve accadere sempre, in particolare in questo momento della stagione.

Saponara? E’ un ragazzo che stringe i denti, è un uomo-squadra, ha colpi importanti e qualità, sarà importante la sua esperienza in questo finale di campionato.

Ci attendono tre gare in una settimana, ma il pensiero ora è tutto per il Napoli, un avversario fortissimo che deve esser affrontato con il massimo della concentrazione; cercheremo di fare del nostro meglio per far risultato e solo al fischio finale penseremo all’impegno contro la Sampdoria.

Il Napoli vive un ottimo momento, ha giocatori di grande qualità, si vede che c’è entusiasmo e quindi dovremo mettere in campo il giusto furore, non rinunciando a cercare di mettere in difficoltà i nostri avversari; Osimhen, Insigne, Lozano, Politano, Mertens, giusto per citarne qualcuno, sono tutti calciatori di altissimo livello che possono risolvere la partita con una giocata estratta dal cilindro in qualsiasi momento: dovremo essere pronti a sacrificarci e ad andare forte in ogni singolo istante del match.

Nzola sarà squalificato, ma i principi della nostra manovra offensiva restano sempre identici, cercando di sfruttare al meglio le caratteristiche dei singoli che scenderanno in campo, mettendo in campo grande applicazione.

Tre gare su quattro in casa possono forse rappresentare un piccolo vantaggio, anche senza pubblico, perchè si evitano le fatiche derivanti da lunghe trasferte, specialmente in una fase del campionato così delicata”.

Maglie da calcio Hokkaido Consadole Sapporo 2020-2021

Hokkaido Consadole Sapporo

A partire da questa stagione, Mizuno sarà il nuovo sponsor tecnico del club di Sapporo, dopo 15 stagioni di Kappa.

La prima maglia a strisce rossonere incorpora un disegno a scacchi su colletto e bordo-manica, ispirato alle bandiere scaccate che sventolano al Sapporo Dome. La seconda maglia presenta due tonalità di nero che si alternano in un motivo a scacchi. La terza divisa bianca è un omaggio alla terra dell’Hokkaido e alla sua posizione settentrionale: il colore bianco evoca la neve, mentre la grafica in grigio chiaro incorpora il cristallo di neve, i pattern tradizionali nordici e le piume del gufo di Blakiston, indigeno dell’isola e sacro nella religione degli Ainu.

Maglie da calcio Gamba Osaka 2020-2021

Gamba Osaka

Anche quest’anno Umbro ha ridisegnato le strisce verticali nerazzurre del Gamba Osaka in chiave moderna e artistica.

Sullo sfondo delle strisce una moltitudine di linee diagonali convergono a formare una freccia che punta verso l’alto, intesa a rappresentare le ambizioni di eccellenza del club. La seconda maglia è bianca con un motivo a strisce diagonali nerazzurre.

Maglie da calcio Cerezo Osaka 2020-2021

Cerezo Osaka

Continua la linea crafted from culture intrapresa da Puma nel 2020, inaugurata proprio sulle maglie della J1 League nella scorsa stagione. Tornano quindi le fantasie ispirate a tradizione e cultura locale dei vari club, ma stavolta su un template nuovo che probabilmente indosseranno la maggior parte dei club firmati Puma nella stagione 2021-2022.

Cerezo Osaka 2021

Il disegno principale consiste in una rappresentazione astratta e geometrica del fiore di ciliegio, simbolo della principale città del Kansai, nonché soprannome ufficiale del club (Cerezo significa ciliegio in spagnolo).

Cerezo Osaka 2021

La divisa si presenta in tre versioni: rosa con dettagli blu navy in casa, bianca con dettagli rosa in trasferta e nera con dettagli rosa per i portieri.

Maglie da calcio Francia 2020-2021

Francia (Nike)

maglie-calcio-europei-2020

Richiami classici ma in chiave moderna per la Francia campione del mondo in carica. Il kit casalingo è composto da una maglia a girocollo blu, con il classico motivo “alla marinara” francese, realizzato in blu e blu navy.

Sul petto spicca una striscia orizzontale rossa, che ricorda alcuni dei più grande kit del passato dei Bleus. Piccola curiosità: a parte i mondiali 2018, tutte le maglie che hanno vinto titoli (a partire da Euro ’84 e dal mondiale ’98) avevano questo particolare sul petto.

maglie-calcio-europei-2020

Decisamente minimal il look delle maglie Euro 2020 away della nazionale francese. La divisa è completamente bianca, crest e Swoosh sono navy e sui fianchi – sotto le maniche – spiccano delle bande tricolori verticali, che proseguono anche sui pantaloncini.

Per entrambi i kit è stato inoltre lanciato un nuovo font dedicato.

Maglie da calcio Croazia 2020-2021

Croazia (Nike)

Protagonista all’ultimo mondiale, anche la Croazia ha svelato le sue maglie da calcio per gli Europei del 2021.

Sulla divisa home, confermati gli scacchi “oversize” del 2018, con dettagli blu sui fianchi e un moderno scollo a V.

maglie-calcio-europei-2020

Molto più interessante e originale la maglia away, nera con scollo a V e bande rosse sui fianchi, sotto le maniche.

A colpire però è soprattutto la rielaborazione dei classici scacchi, qui proposti in dimensione ridotta, con un motivo asimmetrico nero e grigio antracite.

Entrambe le maglie si sposeranno con un nuovo font, disegnato appositamente per i vice campioni del Mondo.

Ufficiale, New Balance sarà lo sponsor tecnico della Roma dal 2021-2022

Dopo la clamorosa rottura con Nike dello scorso luglio, sono state tante le ipotesi circolate in merito al nuovo sponsor tecnico della Roma. Fra tutte la più accreditata è sempre stata quella di New Balance, fino all’atteso annuncio ufficiale arrivato oggi.

Il marchio americano sarà il nuovo fornitore tecnico dei giallorossi dal 2021-2022 con un contratto che, secondo le indiscrezioni, dovrebbe valere  intorno ai 4 milioni a stagione. Una cifra in linea con quanto offriva Nike, alla quale si aggiungeranno le royalties di circa il 40%.

Pellegrini gol Roma

“Questo accordo rappresenta una tappa importante per le ambizioni di crescita del club. New Balance è riconosciuta a livello mondiale come un leader nel proprio settore di riferimento e siamo certi che da questa collaborazione nasceranno nuove opportunità di sviluppo per il nostro brand”, ha spiegato Guido Fienga, CEO dell’AS Roma“Siamo estremamente felici di affidare loro i nostri colori nella realizzazione dei kit giallorossi e non vediamo l’ora di vedere gli atleti dell’AS Roma indossare le nuove divise”.

Il lancio della partnership è stato accompagnato da una corsa virtuale lungo le strade della Capitale attraverso un filtro in realtà aumentata utilizzabile solo su Instagram.

Gioco Roma New Balance

“Siamo felici di accogliere l’AS Roma nella famiglia New Balance. Si tratta di qualcosa di più di un club di calcio”, ha commentato Kenny McCallum, General Manager di New Balance“I giallorossi hanno uno stile senza eguali in questo sport, avendo dimostrato uno spiccato senso di responsabilità sociale e di comunità. Siamo immensamente orgogliosi di lavorare con il Club, al fine di portare il nostro approccio innovativo nel design dei kit e nello sviluppo del bellissimo mondo del calcio”.

La Roma entrerà nella famiglia New Balance insieme a Porto, Athletic Bilbao, Lilla e Dinamo Kiev.

Il ventennale della Coppa Intercontinentale di Tokyo sulla quarta maglia del Boca Juniors

Córdoba, Bermúdez, Traverso, Ibarra, Matellán, Basualdo, Serna, Battaglia, Riquelme, Palermo, Delgado. Provate a elencare questa formazione a qualsiasi tifoso del Boca Juniors e otterrete all’unisono la stessa reazione: “Boca campeón del mundo!“.

Formazione Boca Juniors 2000 campione del mondo

Era il 28 novembre 2000, a Tokyo andava in scena il rituale scontro tra le squadre più forti dei due continenti. Il Real Madrid, guidato da Vicente Del Bosque, aveva conquistato nella stagione precedente la Champions League nella finale tutta spagnola di Parigi, contro il Valencia dell’hombre vertical Cuper. Il Boca Juniors di Carlos Bianchi, invece, aveva avuto la meglio nella doppia sfida con i brasiliani del Palmeiras, vincendo la Copa Libertadores soltanto ai calci di rigore, allo stadio Morumbi di Sao Paulo.
Martin Palermo
C’è in palio il tetto del mondo, la Coppa Intercontinentale per decidere i campioni indiscussi del pianeta. La partita, stranamente, si decide nei primi minuti e il ritmo lo dettano gli argentini. Terzo minuto di giocoMatellán lancia sulla sinistra Delgado, che brucia sul filo del fuorigioco capitan Hierro e mette in mezzo un pallone perfetto per il piede sinistro di Palermo, che insacca, indisturbato tra Karanka e Roberto Carlos, alle spalle di Casillas. Finita qui? Nemmeno per sogno.

Sesto minuto di gioco, palla a Juan Román Riquelme che effettua un lancio di 60 metri che cade preciso sulla sinistra, al limite dell’area di rigore. Un invito a nozze, di nuovo, per il piede sinistro di “El Titàn” Palermo, che protegge la palla dalla carica di Geremi e scarica un diagonale, impossibile da prendere per Casillas. Inutile la reazione di Roberto Carlos, che nel giro di 5 minuti, con due azioni fotocopia, prende prima una traversa e poi segna un gol strepitoso. I restanti 80 minuti passano indenni: “Boca campeón del mundo!“.

Vent’anni non cancellano il ricordo ancora vivo di quel trionfo di Palermo e compagni contro quella squadra galactica, formata da giocatori come Roberto Carlos, Makélélé, Luis Figo e Raul. Anzi, assumono oggi un ricordo ancor più dolce nella quarta maglia proposta da Adidas per il Boca Juniors.

La finale di Tokyo nel (e sul) cuore

Stemma del Boca al centro, dettagli allegorici giapponesi sul cuore, con sotto la scritta celebrativa che richiama la data della finale di Tokyo: “28 noviembre 2020“. La quarta maglia degli xeneizes non presenta la classica banda orizzontale gialla, bensì si colora di un blu più scuro. I classici colori del Boca si “dividono” a destra e sinistra della maglia, colorando le classiche tre strisce sulle spalle e i dettagli delle maniche.

La suddivisione dei colori la vediamo anche nel logo Adidas e sulla scritta in giapponese, anche queste rispettivamente giallo e blu. Sul retro del collo i riferimenti ai minuti dei gol di Martín Palermo, il 3′ e il 6′, in giallo, e nuovamente alla data della finale, in blu.

La maglia è stata presentata tramite un video uscito sui canali social del Boca Juniors, che ricorda quella incredibile partita.

Il Paris Saint-Germain vola alto con Jordan: la terza maglia 2020-2021

Una delle più fortunate collaborazioni degli ultimi anni, ovvero quella tra il marchio di basket streetwear Jordan e il mondo del calcio, continua anche quest’anno e ha dato i natali alla terza maglia Paris Saint Germain 2020-2021.

Il kit è disponibile sul sito dei campioni di Francia da ottobre e presenta uno stile peculiare, sobrio ma leggermente meno minimale rispetto alle divise degli anni scorsi.
Mbappè con la terza maglia del PSG
Il completo gioca sulla coesistenza tra quattro colori: il bordeaux (o potremmo dire granata, per non suscitare rivalità con i Girondins), il bianco, il nero e l’oro.

La maglia si snoda su una trama a righine leggere, e su un mix tra il motivo a spalle di colore diverso (come accaduto per esempio nella maglia del Cagliari di quest’anno) e un parziale motivo ad arco che coinvolge le spalle fino all’inizio della manica.

Terza maglia PSG 2020-21 JordanCome si evince dalla foto, il colore principale è il bordeaux. Al nero sono affidate le maniche e il colletto, realizzato con scollo a V sovrapposta, e all’interno del quale campeggia la scritta Paris, con il logo della Jordan al posto della A.

Al bianco viene invece riservato il motivo ad arco e la stampa di nomi e numeri, mentre il dorato viene impiegato negli sponsor, sia quello sul fronte sia quello sul retro, e alla proiezione dei numeri, che si mostrano tridimensionali. Il logo del club è nero e oro.

Una scelta stilistica variopinta quella del brand americano, ma che vista la tenuità e basicità dei colori scelti, risulta a nostro avviso tendenzialmente sobria.

Tra l’altro la scelta della colorazione principale è evocativa, in quanto fa da eco al colore delle Air Jordan VII, inaugurate da Michael Jordan sul parquet dell’All Star Game del 1992 e primo paio del brand ad avere questa colorazione iconica.

I pantaloncini sono invece bordeaux e privi di bianco con il logo Jordan in oro opposto allo stemma del PSG. Bordeaux e oro sono anche i calzettoni.